MenuInserisci ?
Prezzo 18€
Località
Tipo di annuncio Privati Offro
Descrizione

Alessandro Sardi

…MA, NON S’IMPRIGIONA LA STORIA

Dettagli:

Autore: Alessandro Sardi

Editore: Centro Editoriale Nazionale

Tipologia: Libro usato vintage

Libro raro e introvabile

Anno edizione: 5 gennaio 1958

Stato di conservazione: ottime condizioni

Descrizione

Dorso: con impressioni in oro. Copertina: in piena seta, con impressioni in oro al piatto, copertina rigida, pagine 441, formato cm. 21X28,5.

Diario di un nobile, eroe dell'aria con D'Annunzio, e delle sue vicende a cavallo dell'epopea fascista. Foto inedite. Molto interessante. Molto raro.

Autobiografia del nobiluomo abruzzese, tra i primi a aderire al fascismo e sottosegretario ai Lavori Pubblici nel primo Ministero Mussolini. I quaderni scritti nelle carceri di Regina Coeli, Poggioreale, Procida da parte dell'autore, detenuto politico arrestato nel 15/3/1945. Grande parte delle fotografie presenti nel volume, sono state fornite dall' ILLUSTRAZIONE ITALIANA altre dal SECOLO D'ITALIA.

Alessandro Sardi (Sulmona, 25 gennaio 1889 – Roma, 2 novembre 1965) è stato un politico italiano.

Nacque a Sulmona nel 1889 dai nobili Gennaro, barone di Rivisondoli, e Concetta Paduano Colajanni e partecipò alla prima guerra mondiale come ufficiale del Servizio Aeronautico; laureatosi in giurisprudenza, diventò avvocato. Tra il 1920 e il 1921 fu sindaco della sua città natale, fu anche consigliere provinciale e presidente del consiglio provinciale dell'Aquila. Facente parte dell'Associazione Nazionalista Italiana e confluito poi nel 1923 nel Partito Nazionale Fascista, fu eletto Deputato del Regno d'Italia alle elezioni del 1921 nel collegio di Aquila degli Abruzzi, venendo riconfermato nella tornata del 1924 nella circoscrizione Abruzzi e Molise e in quella del 1929 nel collegio unico nazionale. Nel 1922 partecipò alla marcia su Roma e da quell'anno fio al 1924 fu Sottosegretario di Stato presso il ministero dei lavori pubblici nel nuovo governo Mussolini. Ritiratosi dalla vita politica, morì a Roma nel

Fate attenzione ai truffatori. Consultate i nostri consigli su
come evitare le truffe

Contatta l'inserzionista

Non dimenticare di citare Vivastreet quando contatti questo inserzionista!

Qualcosa non va con questo annuncio?

Segnalateci il problema e lo esamineremo di conseguenza.

Rispondi via email

Non hai trovato quello che cercavi?

< Torna ai risultati

Contatta l'inserzionista

Non dimenticare di citare Vivastreet quando contatti questo inserzionista!

Fornisci la tua opinione