MenuInserisci ?
Tutti i risultati
Prezzo 4€
Località
Tipo di annuncio Privati Offro
Descrizione

LIA LEVI

LA RAGAZZA

DELLA FOTO

Il battello a vapore

PIEMME

Junior

1 Edizione 2005

Serie arancio

78

Copertina flessibile illustrata a colori, rilegatura editoriale, pagine 230, formato cm. 12X19.

Stato di conservazione: OTTIMO PARI AL NUOVO come mostrano le immagini.

Lia Levi (Pisa, 9 novembre 1931) è una scrittrice e giornalista italiana.

Lia Levi nasce a Pisa da una famiglia piemontese di origine ebraica. Al principio degli anni 40 la famiglia si trasferisce a Roma, dove la scrittrice vive tuttora. Da bambina ha dovuto affrontare i problemi della guerra e della persecuzione razziale. Dopo l'8 settembre 1943 riuscì a salvarsi dalle deportazioni nascondendosi con le sue sorelle nel collegio romano delle Suore di San Giuseppe di Chambéry.

Sceneggiatrice e giornalista, è autrice sia di romanzi per adulti che per ragazzi. Nel 1967 ha fondato e diretto il mensile di cultura ed informazione ebraica, Shalom.

Nel 1994 pubblica il libro Una bambina e basta (premio Elsa Morante opera prima), senza volersi indirizzare a un pubblico di ragazzi, ma poi diventato un classico nelle scuole. Ha solo voglia di raccontare la sua storia, quella di una bambina ebrea che durante le persecuzioni razziali si trova improvvisamente ad affrontare problemi più grandi di lei, molto spesso ingigantiti e resi ancora più difficili dagli adulti. Non a caso nella prefazione del libro recita: «Non mi piacciono i grandi quando decidono di farti un discorso: si sentono evoluti e magnifici, ti guardano negli occhi, cercano il tono a mezza altezza… ora saprai tutto anche tu, ci penseranno loro a impacchettarti la notizia come una merendina». È uno dei primissimi racconti autobiografici ad affrontare il problema dell'impatto traumatico che le persecuzioni ebbero sui bambini ebrei in Italia, anche tra coloro che non furono deportati nei campi di sterminio, costretti a lasciare le loro case e a vivere nascosti nella paura, spesso separati dai propri genitori.

Descrizione

Federica non crede ai suoi occhi: tra le foto della grande mostra organizzata a Roma per celebrare la liberazione della città dai tedeschi nel 1944, c'è il ritratto di una ragazzina identica a lei, che applaude le truppe americane! .

Daniel Pennac, pseudonimo di Daniel Pennacchioni (Casablanca, 1º dicembre 1944), è uno scrittore francese.

Spese di spedizione Euro 2 con posta "piego di libri opportunamente protetto in custodia di cellofan e inviato dentro apposita busta postale.

NON E’ PREVISTA LA CONSEGNA BREVI MANU

Pagamento:

postepay

bonifico bancario

vaglia postale

Attenzione alle truffe!
Clicca qui per avere maggiori informazioni.

Contatta l'inserzionista

Non dimenticare di citare Vivastreet quando contatti questo inserzionista!

Qualcosa non va con questo annuncio?

Segnalateci il problema e lo esamineremo di conseguenza.

Rispondi via email


Il tuo messaggio e' stato inviato con successo!
Report This Ad

Contatta l'inserzionista

Non dimenticare di citare Vivastreet quando contatti questo inserzionista!

Qualcosa non va con questo annuncio?

Segnalateci il problema e lo esamineremo di conseguenza.

Rispondi via email


Il tuo messaggio e' stato inviato con successo!
Report This Ad